Psicologia

La psicologia

è la scienza che studia il comportamento degli individui e i loro processi mentali. Si occupa dell’uomo nella sua globalità, non soltanto degli aspetti patologici del suo comportamento.

Lo psicologo applica le sue conoscenze della psicologia per migliorare la capacità delle persone di comprendere sé stesse e gli altri, affinché possano relazionarsi con i propri bisogni e con il mondo esterno in maniera consapevole, congrua ed efficace.

La psicologia dell’età evolutiva è quel settore della psicologia che si occupa del processo di sviluppo legato alla crescita fisica e psicologica del bambino nel suo ambiente sociale, nel periodo che va dalla nascita all’adolescenza.  Tutte le fasi di crescita che il bambino attraversa implicano il superamento di “COMPITI EVOLUTIVI” spesso caratterizzati da periodi di “crisi fisiologiche “finalizzate al raggiungimento di una sempre maggiore autonomia.

La psicologia dell’età evolutiva si pone il fine di identificare e misurare eventuali SINTOMI portati dal bambino come manifestazioni di un disagio emotivo e comportamentale. Il tutto assume un significato se inserito e compreso nel contesto affettivo familiare e sociale in cui vive il bambino.

La psicologia dell’età evolutiva ha il fine di promuovere il benessere emotivo e psicologico del bambino nella sua unicità.

Un intervento psicologico tempestivo e mirato può fornire al bambino e alla sua famiglia le strategie e gli strumenti adeguati per superare le difficoltà o arginare le conseguenze di un disturbo.

All’interno del nostro Centro sono presenti psicologhe-psicoterapeute che si occupano della valutazione e del trattamento delle difficoltà emotive, relazionali e comportamentali dell’età evolutiva e degli aspetti genitoriali e familiari correlati.

Il percorso terapeutico indicato alla fine del periodo di valutazione può essere diverso:

  • terapia individuale
  • terapia di gruppo
  • terapia di sostegno genitoriale
  • terapia familiare.

Disturbi trattati dalla psicologa:

  • difficoltà emotive e relazionali
  • difficoltà della regolazione emotiva
  • disturbi del comportamento
  • difficoltà di socializzazione e di integrazione nel gruppo dei pari
  • disturbi d’ansia (ansia da separazione, fobie, tic)
  • disturbi dell’alimentazione
  • disturbi del controllo sintetico (enuresi ed encopresi)
  • disturbi del sonno
  • disturbi psicosomatici
  • difficoltà di attenzione e iperattività
  • disturbi e disarmonie dello sviluppo

La psicologa accoglie ed include la famiglia nel progetto terapeutico e, se necessario sostiene i genitori con un Parent Training: colloqui genitoriali con cadenza mensile, finalizzati a modificare e migliorare la gestione e la relazione con i figli e a ritrovare un pieno benessere familiare

Iscriviti alla nostra newsletter!

Iscriviti alla mailing list per ricevere le ultime notizie e aggiornamenti

Privacy

Iscrizione avvenuta con successo!

Share This